Il Metodo Feldenkrais come aiuto per gestire la sindrome fibromialgica.

Corso online sulla piattaforma zoom. Da mar 27 settembre 2022.  Ore 16.30-17.30


Movimenti delicati e semplici che risvegliano il benessere nel corpo e rendono più fluidi i movimenti. Una maggiore consapevolezza offre nuove scelte di azione per riconciliarsi con il proprio corpo in movimento e con il movimento come manifestazione vitale di sé .

"Rendere l’impossibile possibile, il possibile facile e il facile piacevole e armonioso." (Moshe Feldenkrais)

175 euro - dieci lezioni

140 euro - per gli iscritti all'Aisf

*dal 27 settembre al 6 dicembre (eccetto il 1 novembre) - per chi perde una lezione è possibile ricevere la traccia audio

Info e iscrizioni feldenkraismov@gmail.com

 

A cavallo tra il 2020 e il 2021 Lisei Haardt Spaeth ha partecipato al progetto Feldenkrais e Fibromialgia, un progetto di  collaborazione tra l'Associazione Italiana Insegnanti Metodo Feldenkrais (Aiimf) e Associazione Italiana Sindrome di Fibromialgia (Aisf), dove un gruppo di 26 insegnanti Feldenkrais ha studiato un percorso esperienziale. Si è trattato di creare un percorso di propriocezione “su misura” per accompagnare i partecipanti alla scoperta di nuove risorse e suggerire la fiducia che un “rinnovato modo di percepirsi” può, nel tempo, cambiare la manifestazione del dolore e far riscoprire attraverso il movimento quei momenti di piacere, ascolto e consapevolezza necessari a recuperare la fiducia nelle proprie risorse.

Nell'autunno del 2021 ha condotto un corso online promosso dall'Aisf per persone affette dalla sindrome di fibromialgia. Le persone provvenivano da tutto il paese.  Nella primavera 2022 ha condotto un'altro corso sulla propria piattaforma zoom appositamente creato.

Anche quest'autunno continua l'offerta per persone affette da fibromialgia.

 

Testimonianza esperienze anno 2021

L’incontro tra le due Associazioni (Aiimf e Aisf) ha portato alla creazione di un Protocollo Scientifico per valutare i benefici del Metodo Feldenkrais sui pazienti fibromialgici.

Il progetto è stato presentato dal Professor Sarzi, Presidente di AISF.